Commissione Escursioni

Commissione Escursioni

Commissione Escursioni

Presentazione

L’attuale Commissione Escursioni della Società Alpina delle Giulie è erede di quella “Commissione per le gite ed escursioni” istituita nel II convegno della Società degli alpinisti triestini tenutosi a S. Canziano il 7 maggio 1884.

La sua prima iniziativa fu l’organizzazione di escursioni nei dintorni della città, ampliando successivamente il raggio d’azione alle Prealpi e alle Alpi Giulie e Carniche. Significative, nel primo anno, furono le salite al Mangart, Matajur, Nuvolau e Marmolada.

Allora non vi era distinzione formale tra escursionismo ed alpinismo che avverrà solo a partire dal 1895, quando si forma il gruppo di alpinisti senza guida denominato “squadra volante” che si dedica in particolare alle prime ascensioni di importanti vette delle Alpi orientali.

L’escursionismo si caratterizza per la frequentazione delle montagne lungo sentieri, attraverso boschi e pascoli, non rinunciando però a salire in vetta lungo linee di minor difficoltà delle pareti, quali cenge, canali e ripidi prati.

La Commissione Escursioni si è occupata, fin dall’inizio, anche della ricerca e segnalazione dei principali sentieri e della descrizione degli itinerari, descrizioni pubblicate inizialmente su Atti e Memorie e, a partire dal 1896, sulla rassegna Alpi Giulie.

In questi lunghi anni di attività la Commissione Escursioni ha progettato, organizzato e guidato, grazie all’impegno dei numerosissimi soci capigita, alcune migliaia di escursioni sociali, redigendo dettagliati programmi e cartine esplicative dei percorsi. Negli ultimi due decenni ha inoltre effettuato escursioni di più giorni, in quota e su ghiacciaio e anche su percorsi meno impegnativi e, a partire dal 2000, ha svolto attività di formazione organizzando specifici corsi di escursionismo di base e avanzato, quest’ultimo dedicato alle ferrate e ai sentieri attrezzati.

Consiglio direttivo

Reggente

Franco Fogar

Reggente
Cassiere e Consegnatario dei materiali

Pino Marsi

Cassiere e Consegnatario dei materiali
Responsabile sezionale sentieristica

Mario Privileggi

Responsabile sezionale sentieristica
Consigliere

Giuliano Brancolini

Consigliere
Consigliere

Marcella Meng

Consigliere
Consigliere

Roberto Raineri

Consigliere
Consigliere

Giorgio Sandri

Consigliere
Consigliere

Gianni Tiberio

Consigliere
Consigliere

Alberto Vecchiet

Consigliere

Gruppo di lavoro sentieri

È costituito nell’ambito della Commissione Escursioni il gruppo di lavoro per la sentieristica, i cui operatori si dedicano alla manutenzione, segnalazione e controllo della rete dei sentieri gestiti dalla SAG e ubicati sul Carso Triestino e nelle Alpi Giulie Occidentali.

Il gruppo, attualmente coordinato da Mario Privileggi, ha come referente per i rapporti coi gruppi regionali Giorgio Sandri. Il suo responsabile, se non ne fa già parte, entra a far parte di diritto della Commissione con voto consultivo.

Accompagnatori di escursionismo (A.E.)

Nell’ambito della Commissione operano gli “accompagnatori di escursionismo“: figure ufficiali del CAI qualificate ed aggiornate da specifici corsi, svolti a livello pluriregionale, che vigilano e garantiscono l’osservanza delle norme di sicurezza e dei regolamenti.

Attualmente gli “accompagnatori” qualificati in attività sono: Maurizio Bertocchi, Luciano Comelli, Giuseppe Marsi, Daniela Perhinek e Mario Privileggi.

Corsi

I corsi sono parte integrante della attività del gruppo e costituiscono una piacevole e simpatica opportunità per apprendere le tecniche di base e più avanzate, necessarie per affrontare in sicurezza le escursioni in ambiente di montagna.

Quasi ogni anno viene organizzato un corso di escursionismo avanzato rivolto agli escursionisti che desiderano approfondire, sul piano sia pratico che teorico, le tecniche e le conoscenze necessarie per percorrere in sicurezza sentieri attrezzati e vie ferrate.

Escursioni

Da febbraio ai primi di dicembre vengono organizzate le escursioni sociali che rappresentano il fiore all’occhiello della Commissione. Alla loro organizzazione e realizzazione viene sempre prestata la massima cura e attenzione.

La gran parte delle uscite sociali programmate sono effettuate in giornata e si svolgono alla domenica mentre, quelle di più giorni (della durata che varia da un week-end a una settimana o anche più), prevedono salite di cime prestigiose lungo itinerari anche impegnativi con pernottamenti in rifugio.

Gli itinerari, con vari gradi di difficoltà, spaziano dalle nostre Alpi Giulie e Carniche alle Dolomiti non trascurando i particolari ambienti carsici e le altre zone di interesse escursionistico di Slovenia e Austria

Tra quelle articolate su più giorni sono da ricordare il tour alpinistico nel massiccio del Monte Bianco, un percorso ad anello tanto impegnativo quanto remunerativo in otto tappe lungo questa alta via alpinistica che si snoda negli angoli più belli del massiccio, quello nel Parco del Gran Paradiso e ancora l’itinerario nella zona di Saas Fee in Svizzera, nella zona di Arolla nell’Oberland Bernese sempre in Svizzera.

Ma accanto a questi percorsi impegnativi che richiedono anche la conoscenza di progressione sul ghiaccio sono stati proposti anche tour meno difficili ma altrettanto appaganti come la Traversata Carnica, il Parco Naturale delle Odle in Alto Adige, le Alpi Marittime, lo Sciliar e il Catinacciol’Alta Via n.1, il tour del Monviso e un bel trekking sui monti della Val Badia.

Le escursioni vengono proposte alla Commissione dai soci che ne diverranno poi gli animatori ed i conduttori. Verso ottobre/novembre vengono scelte quelle da inserire nel programma annuale.
Tutte le escursioni sono di grande “qualità”. Qualcuna inedita, altre coraggiose ed in certi casi avventurose, alcune adatte anche a chi non ha molta dimestichezza con i sentieri più difficili collocate però nel periodo giusto.

Accade così che le gite fuori porta in Carso, o poco più lontano, si facciano in febbraio, marzo, ottobre e novembre, mentre quelle alpinisticamente più impegnative nei mesi centrali della stagione.
A fine annata viene proposta un’escursione che unisce la classica scarpinata al piacere di ritrovarsi per un pranzo in un buon ristorante o agriturismo, mettendo da parte, per una volta, il rustico “pranzo al sacco”.

Conferenze e proiezioni

Nel periodo che va da ottobre a maggio vengono proposte a cadenza settimanale serate dedicate alla proiezione di diapositive e filmati, realizzati e curati dai soci, denominate “I soci presentano”.

I temi sono generalmente attinenti alle varie attività sociali e ad argomenti di interesse collettivo.Le proiezioni si svolgono in sede nella sala conferenze, dotata di un videoproiettore multimediale fisso, per la proiezione in digitale e VHS.

Attualmente le “serate” hanno luogo il mercoledì con inizio alle ore 19. Il programma viene stilato mensilmente e viene data pubblicità anche sul quotidiano locale “Il Piccolo” di Trieste nella pagina “Agenda”, rubrica “Ore della città” (generalmente nella stessa giornata).

L’ingresso in sala è aperto a tutti, soci e non.

Prenotazioni alle escursioni sociali

Pino Marsi, con una impegnativa e rassicurante presenza giornaliera, è un po’ il punto di riferimento per tutti gli escursionisti. Allo scopo di organizzare al meglio le escursioni previste raccoglie le prenotazioni ed allo stesso tempo informa e consiglia i potenziali partecipanti sulle difficoltà delle uscita.

SERVIZIO PRENOTAZIONI

Il servizio prenotazioni è attivo ogni giorno, dal lunedì al venerdì dalle 17.30 alle 19.30 (sabato e festivi esclusi). Le prenotazioni, per i soci, vengono accettate anche telefonicamente (tel 040 369067), mentre i non soci devono passare in sede per compilare lo stampato necessario per stipulare l’assicurazione.