Inquadramento e attività

Il Gruppo degli Operatori Naturalistici e Culturali della Società Alpina delle Giulie si è formalmente costituito nel 2012 dopo che 2 dei suoi componenti hanno ottenuto la qualifica (ONC), avendo seguito il corso organizzato dal Comitato Scientifico Veneto, Friulano, Giuliano. Fa parte del Gruppo pure un titolato con la qualifica di Operatore Naturalistico Culturale Nazionale (ONCN).

Nel periodo 2012-2016 l’attività rivolta ai soci e pure agli interessati è stata indirizzata ad abbinare escursioni in zone d’interesse ambientale e geologico in senso lato, integrate con la presentazione di aspetti peculiari antropici e storici da parte di esperti, spesso originari dei luoghi stessi.

Responsabili

Marcella MENG

Marcella MENG

Mario PRIVILEGGI

Mario PRIVILEGGI

Riccardo RAVALLI

Riccardo RAVALLI

Panoramica delle attività

Le iniziative sono state inserite nel programma, riproposto anche negli anni successivi, dal titolo Leggere il passato nei paesaggi montani e carsici; geologia e molteplicità in aree di particolare interesse di cui si riportano gli eventi più significativi.

Ogni anno la presentazione delle attività è stata accompagnata dalla proiezione di docufilm, quale sintesi del rapporto tra ambiente ed uomo in montagna e del tema seguito nell’anno. Erano presenti i curatori. Ricordiamo in particolare Voci della Val Montone, Piccola Terra e Contadini di Montagna.

Attività passate

  • nel 2014 l’escursione sui geositi del Torrente Arzino, in collaborazione con il Comitato Tutela Arzino, al Fiume freddo Hubelj e la “Barcolana in discesa”, da un’idea di Lorenzo Tommasoni, per seguire la famosa regata e scoprire scorci insoliti tra Carso e mare alle spalle di Trieste; l’evento che viene riproposto annualmente, ora con la collaborazione della Società Velica Barcola Grignano e della Sezione CAI XXX Ottobre.
  • sempre nel 2014 è stato organizzato un Convegno di aggiornamento per O.N.C. dal titolo: Esplorare le molteplicità del Carso: strumento di conoscenza e tutela, tenutosi il 17-18 maggio a Bagnoli della Rosandra. (Si allega pdf delle relazioni) 
  • nel 2015 conferenza di interesse storico con visita alle Gallerie e cavità artificiali veneziane e napoleoniche di Palmanova, in collaborazione con la CGEB e visita ai bastioni e alle gallerie nelle fortificazioni.
  • concerto presso il Rifugio Premuda, in collaborazione con la classe di violoncello del Conservatorio “Tartini “ di Trieste;
  • nel 2017 si è proposta ai soci un’escursione di interesse storico: “Un’estate di libertà”, lungo i percorsi dove si sviluppò: La “Libera Repubblica della Carnia”,
  • ancora nel 2016/17 si è finalmente avviato a conclusione il Progetto “Rifiuti&Dintorni” del Comitato Scientifico Centrale che ha visto i componenti del Gruppo ed altri soci collaborare per la realizzazione di un tabellone illustrativo, di prossima istallazione, relativo al contesto naturalistico, storico ed ambientale del Rifugio “F.lli Nordio – R. Deffar”.